[Eventi StoryLine]

Storia ed eventi recenti di gioco.
Avatar utente
Owner Belial
Messaggi: 127
Iscritto il: gio nov 09, 2017 6:04 pm

[Eventi StoryLine]

Messaggioda Owner Belial » mer dic 05, 2018 12:41 pm

Capitolo 1 - Atto 1

Ci fu un tempo in cui i mortali compresero la magia che si cela nei portali che attraversano lo spazio-tempo.
Un segreto antico, per collegare due punti precisi dello spazio e poterli attraversare nel tempo di un respiro.
Per coloro che si cimentano nell'incantesimo occorre uno specchio, lucido, intatto. Il focus. Ripetere le formule codificate dell'antica conoscenza e attraversare ogni mondo conosciuto...


Questa è la storia di Anakay, Signore dei Segreti...
Vi fu un tempo remoto dove nell'universo le terre si stavano ancora creando ed un infinito spazio vuoto riempiva il nulla. Non era uno spazio sterile ma portava il seme del volere degli Dei.
Le prime forme di vita compivano i loro primi passi nel mondo ed i loro creatori, gli Dei, camminavano tra loro.
Tra queste proto-entità esisteva Anakay. Esso portava il dono dell'Ordine e della Creazione. Era architetto superbo e costruì le dimore degli dei, ma come tutti i mortali cresceva in lui il desiderio di potere e col passare del tempo si faceva famoso tra i suoi creatori.
Ciò no passò inosservato e gli dei decisero di fermare la sua scalata al potere, temevano infatti la sua corruzione e dovevano ripercorrere i loro passi e risolvere il problema che stava creando.
Decisero quindi di assegnargli un compito impossibile e quindi screditarlo:
"Costruisci per noi un luogo in cui vi saranno dei portali che possano collegare l'intero universo che creeremo, fa questo per noi e avrai le nostre grazie in eterno!"
Anakay, assetato di potere ricontrattò, e volle come pagamento anche la mano di Nefaria, la più splendida delle ninfe di cui lui era perdutamente innamorato.
Gli Dei accettarono, convinti che Anakay avrebbe fallito.
Ma così non fu. In un luogo che non esiste nel mondo ma che lo interseca, presente in ogni luogo ma celato a qualsiasi vista, creò il Palazzo degli Specchi.
Un immensa struttura, un luogo in cui archiviò miliardi di specchi. Ogni specchio era il portale per un luogo specifico del mondo creato dagli dei e, se attraverso la magia qualcuno avesse collegato uno specchio personale con uno del palazzo sarebbe potuto viaggiare ovunque.
Gli Dei furono colti alla sprovvista e dovettero inventarsi qualcosa per fermare l'inesorabile scalata di Anakay. Alla resa dei conti, quando egli giunse al loro cospetto, ansioso di avere la mano dell'amata Nefaria
gli Dei dissero lui:
"Hai creato una meraviglia ma qualcuno dovrà custodirla, accetta questo compito gravoso e avrai in sposa Nefaria" .
Anakay accettò e gli Dei fusero il suo spirito con il luogo obbligandolo a servire lo scopo del Palazzo per l'eternità.
Anakay ne fu contento ma fu fregato, perchè così sarebbe divenuto il prigioniero della sua stessa dimora e non avrebbe mai più goduto della amata moglie, se non poterla spiare attraverso gli specchi di questo mondo... La sua unica finestra nell'universo e nel mondo libero. Un'oscuro scrutatore dietro il vetro specchiato di un oggetto così comune...

Così, fregato dagli Dei visse per ere abbracciando il rancore e escogitando la sua vendetta. Ebbe il tempo per spiare coloro che davanti allo specchio mostravano le loro debolezze. Chi non si è mai specchiato dimostrando a se stesso ogni sua debolezza? Tutti i segreti più reconditi e indicibili? I propri desideri? Le brame? L'odio? Chi non si è mai trovato a compatirsi davanti alla propria immagine?

Questo vortice di emozioni e segreti, in questo mondo innocui, nel Palazzo degli Specchi prendevano vita, crescevano e si sormontavano. Prendevano volontà propria ed infine mossero i primi passi...
Anakay intrinsecò la sua essenza con gli specchi così in profondità da riuscire ad avere un potere mentale su coloro che vi si specchiavano. Lasciavano un'impronta in quello specchio! Un frammento, un'immagine dei propri segreti!

E più gli specchi erano antichi, più l'energia emotiva in esso contenuti poteva ammaliarti, ed infine soccombere...
Coloro che cadono vittima delle proprie debolezze specchiandosi donano la propria anima ad Anakay e lui fa aprire loro attraverso lo specchio un portale, un cancello, una bocca dalla quale rigurgitare i peccati dei figli degli Dei! Ed ecco che con una forma fisica le paure gli orrori e i peccati iniziano a camminare ed uccidere ogni cosa...
Il loro scopo? vendicare il loro Signore dall'affronto degli Dei, distruggendo i loro figli... i mortali!

Esistono segreti, immagini, frammenti così indicibili, celati nei meandri del Palazzo degli specchi che, se riuscissero a liberarsi e palesarsi nel mondo porterebbero devastazione e morte certa!
Questi Titani sono la somma immane delle cose più terribili compiute dall'umanità e dagli Dei! Eh si perchè anche gli Dei si guardano allo specchio e confessano alla propria immagine riflessa ciò che li affligge.
Mostri leggendari, grandi quanto la gravità del segreto attendono di essere richiamati nel mondo di Celador!

-- Prima Quest ottenibile dal Sindaco di Eldeir Village "Orville the Major" --
Esistono 2 semplici regole per creare un forum attivo e funzionante:
1) Registrarsi correttamente.
2) Spammare senza ritegno, in modo intelligente. Nessuno se ne accorgerà.

Torna a “Storia del Mondo”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite